Veri e propri ecosistemi viventi emerticamente chiusi, che traggono la vita dagli elementi naturali come la luce e il calore.
Nelle BioGlobe le microalghe presenti all'interno producono l'ossigeno e sono il cibo per i gamberetti_che ricambiano fornendo le sostanze necessarie alla crescita di queste: anidride carbonica e nutrienti.

I gamberetti rossi che si trovano all'interno delle BioGlobe (Halocaridina_Rubra) si trovano in natura soltanto su alcune isole del pacifico dove vivono in piccole pozze d'acqua salata formate nelle rocce laviche. Si nutrono di microalghe e batteri per questo, natura come all'interno delle biosfere, questi piccoli animali sono determinanti per il mantenimento della pulizia e dell'equilibrio ambientale.
Testate dalla NASA sullo Space Shuttle e sulla stazione orbitante sovietica MIR, Le BioGlobe hanno una previsione media di vita di 3 anni, anche se vi sono stati casi i cui i suoi abitanti sono vissuti molto più a lungo.